AUMENTARE I MUSCOLI È COME PRENDERE IL SOLE

Se vi dicessi che abbronzatura e crescita muscolare avvengono per lo stesso motivo mi prendereste per pazzo? Forse sì!

Eppure il fattore chiave che sta alla base di entrambi i cambiamenti fisici è lo stesso: la capacità adattativa.

Il cambiamento del colore della pelle (adattamento) è dovuto al maggior rilascio di melanina a parte delle cellule della pelle in seguito all’esposizione alle radiazioni solari (stimolo).

La crescita muscolare avviene per l’aumento delle dimensioni (o del numero) della materia contrattile a seguito di sforzi a cui il corpo è stato sottoposto.

Sulla base di questi due esempi si comprendono tre regole basilari:

  • Lo stimolo deve avvenire con una certa regolarità per mantenere in essere il cambiamento (se il corpo non viene più esposto ai raggi solari l’abbronzatura non sarà più necessaria e col tempo svanirà);
  • Nella fase iniziale del cambiamento corporeo lo stimolo deve essere progressivo: non deve essere esasperato ma nemmeno insufficiente (se prendiamo il sole per soli 10 minuti la pelle non cambia di colore, se prendiamo 10 ore di sole il primo giorno di mare l’unico risultato sarà quello di procurarsi un’ustione di 2° grado);
  • Una volta ottenuto un primo cambiamento, per continuare a cambiare anche lo stimolo deve cambiare (se la pelle si è inscurita perché il corpo veniva esposto ai raggi solari dalle 15:00 alle 19:00, se vogliamo ottenere un abbronzatura più intensa dovremo dedicare qualche ora in più all’esposizione solare, ad esempio prendendo il sole anche tra le 10:00 e le 12:00).

Questo paragone abbronzatura/crescita muscolare voleva solo essere un modo semplicistico per comprendere cosa sta alla base della crescita muscolare.

È evidente che per la crescita muscolare bisogna tenere in considerazione tante altre cose, ma alla base di tutto ci sta proprio questo.

Un buon personal trainer sarà in grado di programmare nel tempo lo stimolo necessario al raggiungimento del tuo obiettivo.

Muovere i muscoli a caso può indurre un cambiamento solo in un primo periodo, ma non può garantire una crescita continuativa nel tempo.

Il bello della palestra nel 2023 è che lo stimolo che siamo in grado di fornire, contrariamente a ciò che accade in natura, può essere studiato ad hoc per far ottenere esattamente l’adattamento desiderato.

Se in natura mi ritrovo disperso nel deserto non posso decidere se e quanto abbronzarmi, ma in palestra, con la guida giusta, posso decidere esattamente quanto e quali muscoli far crescere.

Questo ovviamente può avvenire distaccandosi dalle vecchie credenze/usanze della palestra anni ’90. L’allenamento del lunedì (petto-bicipiti), mercoledì (schiena-tricipiti) e venerdì (gambe-spalle) può funzionare per una persona su 100: c’è chi nasce con una carnagione più scura atta ad abbronzarsi più facilmente e intensamente rispetto alla media e c’è chi nasce per una predisposizione maggiore alla crescita muscolare per la quale quasi ogni tipo di stimolo (anche il meno elaborato e quasi casuale) può risultare sufficiente ad innescare lo stimolo alla muscolazione.